Chiamaci allo: 06.661.54.318
33.13.89.89.89

Il metodo della dottoressa Moro

Bioristrutturazione senza aghi.

Bioristrutturazione e Medicina Estetica a Roma

Anche in questo caso la scelta soggiace alla tipologia dell'inestetismo cutaneo. In linea di massima bioristrutturare o biostimolare significa "immettere" dei principi attivi nel derma. Molto diffuso e' l'uso delle "vitamine", associate di frequente ad enzimi o precursori. Se prevale una dermocalasi cutanea (rilassamento) e' indicato il PDRN (polidesossiribonucleotide), potente stimolatore dei fibroblasti e delle proteine della matrice autologa. Multiple iniezioni sottocutanee su viso,collo e decolleté riescono a conferire in poche sedute un visibile effetto di sostegno e ripristino tissutale.

Invece, la biostimolazione con precursori o principi attivi (vitamine,aminoacidi, etc.),evoca un miglioramento generale di colore, tono, luminosità e tensione cutanea, veloce e molto duraturo. Nel metodo classico queste tecniche prevedono l'utilizzo di aghi sottilissimi con cui introdurre le sostanze nel derma; la metodologia è molto delicata e non residua quasi mai ematomi. Soprattutto, è ben tollerata perché completamente indolore per l'uso di anastetici spry o in crema. Nei nostri protocolli consigliamo alle pazienti di associare cicli di RADIOFREQUENZA mono-bipolare.

La Bioristrutturazione senza aghi

Si tratta di una tecnica all’avanguardia nel panorama medico estetico della nostra epoca. Fino ad oggi, per veicolare principi attivi nel sottocute era necessario l’uso di aghi. Con tale tecnica è possibile effettuare un biolifting cutaneo e/o una bioristrutturazione, senza aghi, ma con un sofisticato apparato che “veicola” fino al derma le sostanze necessarie. In dieci minuti (durata totale della terapia), attraverso uno speciale manipolo che emette frequenze e che si comporta come un ago virtuale, la pelle riceverà collagene, elastina, acido ialuronico etc., senza il minimo disagio per la paziente. I risultati (eliminazione delle rughe più sottili, levigatezza della struttura cutanea, minimizzazione della grandezza dei pori) saranno visibili immediatamente. Può essere una valida alternativa alla biostimolazione con aghi o, in alcuni casi, abbinata ad essa, per potenziarne gli effetti.